Mission Service Anywhere

l'intelligenza applicata al service management

Clicca qui per scaricare subito il Whitepaper

 

La soluzione di trouble ticketing di Hewlett Packard Enterprise, integrabile e personalizzabile. Riduzione dei ticket in ingresso, massimizzazione delle risoluzioni delle richieste già al primo livello di assistenza, utilizzo in mobilità. Scopri un sistema autosufficiente, con interfaccia amichevole e capacità di aiutare l'utente a identificare da solo le criticità.

Quello del Service Management, cioè l’insieme degli strumenti informatici dedicati a gestire e manutenere un’infrastruttura IT aziendale, è un settore che ha la stessa età dell’informatica. Di recente, però, l’interesse delle aziende per questi tool si è risvegliato, perché fattori organizzativi ed economici hanno portato gli IT manager a cercare efficienza e risparmio in tutti gli ambiti possibili. Il “trouble ticketing”, in particolare, ha mostrato grandi progressi sia sul fronte tecnologico, con l’applicazione delle moderne tecnologie di analytics e con l’utilizzo delle funzionalità mobili, sia su quello della facilità d’uso, grazie a interfacce grafiche accattivanti e motori di ricerca “Google like”, che guidano gli utenti a risolvere da soli buona parte dei problemi, facendo crollare drasticamente il numero di “ticket” di assistenza che vengono richiesti.

Hewlett Packard Enterprise gioca un ruolo di primo piano in questo scenario con Service Anywhere, che grazie alla “user friendliness” e all’intelligenza di cui è dotato, diventa uno strumento efficace per l’utente ed efficiente per il reparto IT. 

Caratteristiche principali

  • La caratteristica più importante di Service Anywhere è la “connected intelligence”, cioè la capacità di correlarsi e integrarsi con altre attività di Service Management (grazie a una serie di API).
  • Altra caratteristica è la riduzione dei tempi di intervento. HPE mettendosi nei panni del supporto IT, ha creato un prodotto in grado di individuare più velocemente le eventuali criticità.
  • Inoltre lo status dei sistemi viene  rappresentato in un elegante formato grafico, dal quale si può eseguire un potente drill-down per esaminare più nello specifico i singoli problemi.

Vantaggi

  • Riduzione dei ticket in ingresso (grazie al self-service management da parte degli utenti).
  • Massimizzazione delle risoluzioni delle richieste già al primo livello di assistenza (grazie alla innovative tecnologie di supporto come l’autoclassificazione e il configuration management).
  • Mitigazione degli effetti di anomalie del servizio come i downtime, che sono difficili da quantificare ma evidenti.

 SCOPRI IL NEXT GENERATION SERVICE DESK CON NPO SISTEMI