Cloud Backup

DATI AL SICURO NELLA NUVOLA

Affidabilità e Flessibilità del servizio di BackUp grazie al Cloud

Per le organizzazioni è estremamente attuale il tema dell’affidabilità del servizio di Back up in termini di efficienza, sicurezza, costi, performance.
L’outsourcing su Cloud di questo servizio offre dei vantaggi indiscutibili: le informazioni sono accessibili da qualsiasi dispositivo collegato a Internet, da qualsiasi area geografica, i dati possono essere facilmente condivisi, il ripristino è veloce ed efficiente, le informazioni sono facili da recuperare e trasferire.

L’idea di utilizzare il Cloud per il backup dei dati è sicuramente vincente perché l’infrastruttura è gestita da un fornitore specializzato in grado di offrire percentuali di sicurezza superiori a quelle che l’azienda cliente è in grado di realizzare internamente. Ci sono dei vantaggi in termini di velocità di implementazione perché rispetto ad una soluzione in casa il Cloud permette un backup sicuro, con un tempo di risposta immediato ed un conseguente Time to Market, sicuramente ridotto rispetto a quello ottenuto con un approccio più tradizionale. Per non parlare dei vantaggi in termini di costi. Realizzare un’infrastruttura in grado di ottemperare alle esigenze di backup, ad esempio on premise, comporta degli investimenti anche notevoli per l’azienda mentre uno dei vantaggi del Cloud è il Pay for Service, cioè si paga solo quanto effettivamente utilizzato.

In questo modo le aziende pagano con certezza solo quello che sfruttano e questo è particolarmente importante per aziende che nella progettazione di backup non riescono a dimensionare correttamente l’infrastruttura. Offrire la possibilità di un servizio in cui l’azienda paga solo quello che effettivamente utilizza, in questo periodo di difficoltà degli investimenti, è sicuramente una leva commerciale importante.

La Migrazione sicura al Cloud

Tra i timori all’applicazione del Cloud ci sono quelli legati alla sicurezza dei dati: la migrazione verso i sistemi Cloud comporta un rischio per le aziende?
Sicuramente no. Gli strumenti tecnologici di oggi permettono migrazioni in tempi assolutamente accettabili e con costi limitati. Per le aziende che stanno adottando già alcune soluzioni ibride la migrazione da un Cloud privato ad un Cloud pubblico è abbastanza indolore. Se un’azienda non ha ancora in casa un’infrastruttura pensata per il Cloud sarà necessario qualche investimento. Ma la sicurezza è garantita. Nel momento in cui ci si affaccia verso il Cloud ibrido, il sistema locale e quello pubblico, parlano una lingua che è assolutamente cifrata, che non ha alcuna possibilità di essere intercettata e di essere messa non in sicurezza.

Le aziende esternalizzano le infrastrutture tecnologiche su Cloud e parallelamente cambiano le competenze necessarie per gestire l’evoluzione dell’Information Technology all’interno dell’azienda.
Il responsabile IT sta diventando una figura che  è meno importante dal punto di vista tecnico, ma fondamentale per la gestione dei processi, con competenze specifiche meno tecnologiche e verticali e più di governance. E’ chiaro che questa è una piccola rivoluzione. A cui arriveremo per passi successivi.

Npo Sistemi affianca le aziende in questa trasformazione.

Nel portafoglio aziendale esiste, infatti, una componente di default di Training on the Job, vale a dire un’offerta di formazione specifica sulle nuove competenze necessarie all’IT manager per gestire i nuovi modelli di governance, di gestione fornitori, di gestione contrattuale. L’obiettivo è trasferire tutti gli elementi principali per lasciare in carico la gestione di questi nuovi ambienti. Tutti aspetti che l’IT manager oggi deve gestire in prima persona.




 

TIENITI AGGIORNATO

TIENITI AGGIORNATO

SEGUICI SU:

Linkedin Twitter Facebook

ACCEDI AI SERVIZI NPO

ACCEDI AI SERVIZI NPO MyPortal Npo Sistemi