L’azienda è un punto di riferimento del food in Italia e conta oltre 100 pdl con uno stabilimento produttivo nel nord Italia e una distribuzione capillare dei propri prodotti attraverso la Grande Distribuzione.

    ESIGENZA

    L’azienda aveva contattato Npo Sistemi con la necessità di sostituire parte del parco installato, circa 40 macchine.

    In fase di incontro, però, l’esigenza di partenza è stata accolta da Npo e declinata in un progetto su più ampia scala, abbracciando così un approccio nuovo per la digitalizzazione del workplace.

    Il progetto infatti è avvenuto in uno scenario reso delicato dall’emergenza Covid, in cui le aziende, per mantenere la continuità del business, hanno accelerato la spinta alla digitalizzazione adottando su larga scala il lavoro da remoto, cercando così laptop “ready to wear”, pronti all’uso, in grado di avere disponibilità dei dati, sicurezza delle informazioni e facilità di gestione remota.

    SOLUZIONE IDEATA

    L’esigenza di approvvigionarsi in tempi rapidissimi di nuovi PC, ha trovato risposta nella soluzione “Workplace as a Service” di Npo che ha permesso di gestire in un unico contratto la fornitura dei device, i servizi di roll out e la componente finanziaria evitando al Cliente di rivolgersi e negoziare con tre interlocutori diversi.

     

    La soluzione ha consentito di risolvere anche altri livelli di criticità, da una parte un dipartimento IT interno in sofferenza e dall’altro ulteriori spese economiche che in un momento di stop forzato del mercato avrebbero causato non pochi problemi.

    A questo ha pensato Npo Sistemi, partner di riferimento per soluzioni di Digital Transformation, attraverso una proposta che fosse la giusta declinazione della parola semplificazione.

    Una proposta che pone Npo come partner unico, un single point of contact in grado di soddisfare tutte queste esigenze supportando le aziende in tempi brevissimi nell’abilitazione dello Smart Working.

    La soluzione “Workplace as a service” si è declinata in quattro main pillar:

    1. Supporto tecnologico: fornitura della parte hardware per un’immediata sostituzione dei desktop in laptop con un servizio di ritiro, smaltimento e recupero del valore per un totale di 80 macchine;
    2. Configurazione a distanza degli applicativi aziendali attraverso una piattaforma di gestione centralizzata;
    1. Rateizzazione finanziaria con diverse forme di noleggio realizzate su misura per il Cliente così da non impattare sul budget immediato;
    2. Servizi di asset lifecycle management, con la configurazione “on center” dei device nuovi e con servizi di manutenzione e sostituzione anche in caso di furto o danno accidentale.

    Quattro aspetti in grado di seguire da vicino, e a 360°, il processo di abilitazione allo Smart Working e supportare il Cliente nella spinta verso la digitalizzazione. Un progetto che ha portato l’azienda a sostituire non più solo le 40 macchine oggetto della richiesta iniziale, ma ben l’80% del totale.

    CONCLUSIONE

    Oltre a benefici economici, la soluzione “Workplace as a service” è stata finalizzata in pochissimi giorni, fornendo così rapidamente all’azienda la possibilità di remotizzarsi, e all’utente finale di beneficiare di strumenti di lavoro nuovi e aggiornati.

     

    Case Study Correlati

    Service desk per il settore retail
    Service desk per il settore retail

    Service Desk da remoto per tutti gli store italiani e internazionali, supporto on site dove necessario e servizi di end-using computing e service management. Il caso di un’azienda del settore retail che aveva la necessità di mantenere una business continuity in tutti i punti vendita.

    Use case - Full Outsourcing per il settore industriale food
    Use case - Full Outsourcing per il settore industriale food

    Una soluzione di full outsourcing per un Cliente del settore food che ha coniugato modello hybrid, servizi gestiti e network in una proposta su misura realizzata attraverso le competenze di Npo.