Orchestration che cos’è e perché è così importante utilizzarla? La voce dell’esperto

14 ottobre 2020
Orchestration che cos’è e perché è così importante utilizzarla?  La voce dell’esperto

Nuovo appuntamento con la rubrica “La voce dell’esperto” in ambito Cloud.

Oggi si parla di Orchestration, uno dei temi da guardare con maggiore interesse per chi si occupa di Cloud Strategy.

Ci racconta tutto Francesco Addeo, Head of Hybrid Integration & Cloud Strategy di Npo Sistemi.

Orchestration, di cosa si tratta?

Per Orchestration, in ambito Hybrid Cloud, si considera la tecnologia che aiuta a gestire le interazioni tra infrastrutture Private o Public, così da automatizzare ogni flusso e processo.

“Fare orchestration” significa non dover ricorrere a differenti tool per gestire contemporaneamente differenti cloud, arrivando a dialogare con differenti servizi.

Orchestration, quando utilizzarla?

Generalmente l’orchestrazione viene utilizzata per eseguire il provisioning, distribuire o avviare i server, acquisire e assegnare capacità di archiviazione, gestire le reti, creare macchine virtuali e ottenere l'accesso a software specifici sui servizi cloud.

Orchestration, i benefici?

I benefici dell’orchestration agiscono su più livelli.

Primo fra tutti quello di accelerare l’erogazione dei servizi: utilizzando un unico tool il risultato è infatti quello di una semplificazione dei processi, una riduzione degli eccessi e di conseguenza dei costi.

Accanto a questo un miglioramento anche dell’efficacia delle interazioni che risultano anche più semplici nella visualizzazione proprio per l’unicità e intuitività del tool. Proprio la semplificazione infatti consente anche una maggiore “democratizzazione” dello strumento, leggibile così da più utenti (dalle interpretazioni delle dashboard all’utilizzo di API, o web services, già integrate).

L’orchestrazione insomma automatizza la gestione, il coordinamento e l'organizzazione di complicati sistemi informatici, servizi e middleware. Automatizzando ogni processo agisce infine anche sulla riduzione del coinvolgimento del personale, permettendo poi di eliminare potenziali errori nel provisioning, nella scalabilità o in altri processi cloud.

In evidenza

Articoli correlati

Ripartire dalle competenze e tracciarle con il tool giusto. L'intervista a Gianluca Villa, il volto di Npo
Ripartire dalle competenze e tracciarle con il tool giusto. L'intervista a Gianluca Villa, il volto di Npo
New Normal: quali sono le prospettive di crescita per le pmi?
New Normal: quali sono le prospettive di crescita per le pmi?
Una guida rapida e gratuita per riconoscere le minacce online
Una guida rapida e gratuita per riconoscere le minacce online