AZIENDA

L’azienda appartiene al settore farmaceutico ed è tra i player più importanti a livello europeo, con centinaia di pdl.

L’azienda ha una presenza consolidata anche a livello europeo e una rete di distribuzione attiva a livello mondiale.

ESIGENZA

Le esigenze di partenza sono da ricondurre alla necessità di aggiornamento tecnologico dei sistemi di protezione a livello di rete e di endpoint, e la contestuale adozione di strumenti per la protezione degli accessi remoti in un uno scenario di forte implementazione dello smart working a causa dell’emergenza sanitaria.

SOLUZIONE

L’azienda Cliente, che conosceva Npo Sistemi nell’ambito infrastrutture IT, è stata sottoposta al passive security audit, un servizio gratuito e non invasivo realizzato da Npo, che analizza il livello dei fattori di rischio correlati al dominio aziendale e alla sua impronta digitale su Internet. Una fotografia che ha mostrato le criticità, in termini di sicurezza, della parte esposta.

Partendo dal Passive Security Audit e dalla conseguente fotografia realizzata, Npo Sistemi ha affiancato l’azienda Cliente con un ruolo di Advisor nella definizione ed esecuzione della propria strategia di cybersecurity. In particolare, a fronte delle diversificate esigenze emerse di aggiornamento tecnologico delle soluzioni esistenti e di integrazione di nuovi controlli, il Cliente ha optato per un framework di tecnologie nativamente integrate tra loro, che consentono l’adozione dei necessari controlli di sicurezza e in consolidamento delle funzionalità di gestione e monitoraggio. In particolare, sono state adottate soluzioni basate sull’integrazione di tecnologie di Next Generation Firewall, di Next Generation Endpoint Protection per l’aggiornamento tecnologico dei sistemi di protezione a livello di rete e di endpoint e strumenti e soluzioni di Multi Factor Authentication per la protezione degli accessi da remoto.

ANEDDOTO

L’installazione e configurazione è avvenuta nei mesi di lockdown. Quello che poteva essere un impedimento, l’impossibilità di far fisicamente visita al Cliente, ha portato il team Npo a dover finalizzare l’implementazione offline, da remoto.

CONCLUSIONE

Il risultato, nonostante l’installazione da remoto, è stata preciso, senza intoppi e soprattutto realizzato in metà del tempo previsto, anticipando i tempi definiti all’inizio del progetto.  

Case Study Correlati

Use case - Workplace as a service per il settore del food nelle pmi
Use case - Workplace as a service per il settore del food nelle pmi

La soluzione “Workplace as a Service” di Npo ha permesso di gestire in un unico contratto la fornitura dei device, i servizi di roll out e la componente finanziaria evitando al Cliente di rivolgersi e negoziare con tre interlocutori diversi.

Use case - Cybersecurity per la distribuzione
Use case - Cybersecurity per la distribuzione

Single point of contact per una strategia di cybersecurity. L’implementazione. Quattro ambiti e quattro soluzioni orchestrate da Npo Sistemi per tutte le esigenze tecnologiche: services, infrastructure e cybersecurity.