E-BOOK_ Cloud: il motore per l’Innovazione

27 aprile 2022
E-BOOK_ Cloud: il motore per l’Innovazione
Le leve per la competitività e la crescita

Negli ultimi due anni le imprese italiane hanno compreso davvero che l’Innovazione Digitale è una leva fondamentale per la competitività e la crescita.

Secondo i dati dell’Osservatorio Digital Transformation del Politecnico di Milano, nel 2022 quasi la metà delle grandi imprese e PMI italiane aumenterà il budget ICT e si prevede una crescita superiore al 4% negli investimenti, superando così il rallentamento registrato nel 2021 (+0,9%).

Il terreno per l’evoluzione del digitale delle imprese italiane è fertile; la crescita dei nuovi germogli sarà ulteriormente agevolata da un’iniziativa storica come il PNRR (Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza), che complessivamente dedica a iniziative di digitalizzazione oltre 65 miliardi di euro nelle sue 6 missioni (di cui 40 miliardi di euro della sola missione 1, specificamente dedicata alla transizione digitale).

Il cloud nelle grandi imprese italiane è realtà. I report evidenziano che il portafoglio applicativo aziendale è distribuito su ambienti eterogenei: mediamente, il 44% è gestito in cloud pubblico o privato, numeri ormai vicini a sorpassare la quota gestita on-premises e destinati a salire nell’arco dei prossimi mesi.

Inoltre, gli investimenti ICT delle grandi imprese nel 2022 si concentreranno sui Digital (e Business) Enabler ben noti. Con una distinzione nell’approccio del mercato. In determinate dimensioni aziendali alcuni abilitatori tecnologici sono già consolidati, grazie alla maturazione delle tecnologie stesse e alle conferme sull’impatto diretto sul business. Ciò che ci si aspetta già da quest’anno è un’estensione dei paradigmi a realtà medio-piccole.

Il cloud, dunque, si conferma la base tecnologica fondamentale di ogni progetto di Digital Transformation. La sua adozione è matura, l’offerta è chiara e le referenze raccolte dai partner IT dimostrano il raggiungimento dei KPI previsti.

In questo eBook si racconta lo sviluppo di due progetti di IT as a service, in modalità pay per use che hanno abilitato l’Innovazione attraverso una gestione semplificata, agile, flessibile e scalabile dell’infrastruttura, ottimizzando i costi.

In evidenza

Articoli correlati

RansomCare, prenditi cura della tua azienda
RansomCare, prenditi cura della tua azienda
Backup as a service, perché oggi è una priorità per le aziende 
Backup as a service, perché oggi è una priorità per le aziende 
IL PUNTO DI VISTA: Intervista a Danilo Chiavari – Presales Manager Italy di Veeam
IL PUNTO DI VISTA: Intervista a Danilo Chiavari – Presales Manager Italy di Veeam