Intelligent Automation, che cos’è e perché utilizzarla. La voce dell’esperto

23 settembre 2020
Intelligent Automation, che cos’è e perché utilizzarla. La voce dell’esperto
Opportunità e benefici per il business

Secondo appuntamento della rubrica “la voce dell’esperto”, interviste veloci, di tre domande, per comprendere più da vicino i temi, le soluzioni e gli argomenti più importanti dell’attualità ICT.

Oggi è la volta dell’Intelligent Automation per capirne efficacia, ambiti di applicazione e benefici. Ce ne parla Fabio Filippini, Head of Insight & Automation di Npo Sistemi.

1.Intelligent Automation: di cosa si tratta?

Le piattaforme di Intelligent Automation sono software capaci di interpretare anche dati non strutturati riconoscendo contenuti e contesti e di utilizzarli nell'esecuzione delle attività quotidiane strutturate.

L’Intelligent Automation viene in aiuto nel caso di attività funzionali e complementari, in grado di riprodurre da una parte azioni ripetitive, e dall’altro criticità che richiederebbero l’intelligenza umana. Per questo sono uno strumento fondamentale per la crescita delle imprese.

2.Intelligent Automation: quando utilizzarla?

Gli ambiti di applicazione sono vastissimi e diversi. Dalle aziende di produzione fino alle necessità quotidiane, pensiamo alla possibilità di riconoscere un’immagine o un documento di identità o di interpretare un documento per estrarre informazioni necessarie per l’esecuzione delle attività.

Nello specifico l’applicazione prevede di avere robot che, apprendendo dall’esperienza, sono in grado di gestire le ambiguità e prendere quindi decisioni simili alle loro controparti umane.  In poche parole possono adattare le loro azioni al modificarsi dell’ambiente esterno.

3.Intelligent Automation: i benefici.

A livello aziendale, il beneficio più grande nell’utilizzo di software di intelligent automation sta in dipendenti più produttivi e motivati perché liberi da attività ripetitive, capaci così di dedicarsi ad attività ad alto valore aggiunto e di risolvere inoltre task che richiederebbero l’utilizzo di più teste per essere risolte. Se pensiamo all’attualità degli ultimi mesi i benefici sono ancora più evidenti perché l’utilizzo di questi software garantisce la continuità operativa anche in caso di eventi sconvolgenti, banalmente i robot non subiscono contagi.

Le aziende che utilizzano sistemi di questo tipo hanno cambiato radicalmente il loro modi di fare business, hanno cioè guadagnato in agilità operativa, ma soprattutto hanno migliorato la qualità e la velocità dei loro processi decisionali e molto spesso anche della customer experience.

La riduzione dei costi è quindi diventato un effetto secondario derivato da un aumento della competitività che può sostenere una crescita anche a lungo temine.

A livello di applicazione invece si tratta di software non invasivi, non serve modificare nulla perché si integrano perfettamente con l’ecosistema esistente.

In evidenza

Articoli correlati

Ripartire dalle competenze e tracciarle con il tool giusto. L'intervista a Gianluca Villa, il volto di Npo
Ripartire dalle competenze e tracciarle con il tool giusto. L'intervista a Gianluca Villa, il volto di Npo
New Normal: quali sono le prospettive di crescita per le pmi?
New Normal: quali sono le prospettive di crescita per le pmi?
Una guida rapida e gratuita per riconoscere le minacce online
Una guida rapida e gratuita per riconoscere le minacce online