Osa sapere: (auto)formarsi e promuovere una nuova Cultura Digitale. Stefano Lombardi, il volto di Npo

14 aprile 2021
Osa sapere: (auto)formarsi e promuovere una nuova Cultura Digitale. Stefano Lombardi, il volto di Npo
Per una nuova Cultura Digitale

Non è un segreto che la Cultura Digitale sia importante a tal punto da diventare un pay off di alcune aziende, tra cui Npo Sistemi.

Non è un segreto poi che, nell’ultimo anno, l’universo ICT ha avuto un’accelerazione talmente corposa da richiedere qualche aggiustamento in corsa, soprattutto per chi quell’universo lo abita. Per questo si parla di Nuova Normalità. Al di là dei termini più o meno inflazionati, rimane, di fondo, una necessità. Quella di imparare a conviverci, di imparare la sua lingua e innovare. Come? Studiando, formandosi e (auto)formandosi.

Di questo abbiamo parlato con Stefano Lombardi, Marketing Director di Npo Sistemi.

Partiamo dal pay off, cosa significa oggi la promozione di una Nuova Cultura Digitale?

La Cultura Digitale abilita la Digital Tranformation.

Diffonderla infatti significa co-creare un sistema di valori e competenze trasversali che fanno evolvere le aziende. 

Nell’ultimo anno quelle competenze si sono aggiornate in maniera velocissima, il digitale ha avuto una spinta importante. Adeguarsi a questo contesto e parlare la sua lingua è una prerogativa fondamentale per condurre il cambiamento e non subirlo.

Quali sono i consigli per farlo?

Jeffrey Gitomer ne Il libretto rosso del grande venditore” suggerisce una serie di comportanti utili.

Tra questi, il primo è “Aprirsi alle novità” e “Datti da fare” (Jeffrey in modo diretto utilizza il termine “Sbattiti”).

Siamo sempre portati a pensare che gli strumenti e il tempo per formarsi debbano arrivare dall’alto (=dall’azienda).

Non è così: non tutto può arrivare dall’azienda, soprattutto quando si parla di competenze personali.

Formarsi, in-formarsi e auto-formarsi sono tre termini importantissimi che portano a benefici strettamente personali e, indirettamente, anche all’azienda che rappresentiamo.  

Se vogliamo vederla da un altro punto di vista, l’autoformazione è anche un ottimo esempio di reazione. In un recente contributo ho infatti già parlato della re-attività, la risposta all’azione, come nuova competenza per anticipare gli eventi, e saper ridurre i suoi tempi di risposta.

Insomma, informarsi, studiare e aggiornarsi trasmettendo passione nel proprio lavoro, significa essere pronti, allenare i propri riflessi attraverso lo studio e l’analisi dell’attualità per rispondere, in maniera mirata, al Cambiamento.

 

In evidenza

Articoli correlati

DocuWare per le Risorse Umane
DocuWare per le Risorse Umane
Chatbot e Virtual Assistant: come realizzare interazioni efficaci con i Clienti. Un e-book dedicato
Chatbot e Virtual Assistant: come realizzare interazioni efficaci con i Clienti. Un e-book dedicato
Una guida rapida e gratuita per riconoscere le minacce informatiche
Una guida rapida e gratuita per riconoscere le minacce informatiche