Smart Locker: quando e perché implementarli?

14 settembre 2021
Smart Locker: quando e perché implementarli?
Soluzioni smart per la Digital Transformation

Che il luogo di lavoro sia cambiato è cosa certa. Gli uffici sono sempre di più spazi ibridi in cui l’esigenza dell’experience è fondamentale, per questo cambiano volto, per garantire agilità, comodità ed efficienza.

Abilitare quest’evoluzione è compito dell’innovazione tecnologica, oggi più che mai a servizio del Cambiamento, quello con la C maiuscolo.

Al centro del nuovo workplace gli Smart Locker, soluzioni intelligenti per la custodia di beni di diversa natura, dagli acquisti personali, ai food box, fino agli asset management, in grado così non solo di assecondare le esigenze dei dipendenti, ma anche di garantire migliore agilità e processi automatizzati e flessibili all’azienda stessa.

Smart perché connessi: la tecnologia integrata in questi dispositivi garantisce infatti la tracciabilità del contenuto dall’inizio alla fine, assicurando facilità di assegnazione e sblocco dei singoli scomparti grazie ad un codice univoco.

I vantaggi

I vantaggi, dal punto di vista della user experience e della company experience, sono numerosi, tra questi:

  • versatilità e modularità con configurazioni ad hoc a seconda dell’uso
  • totale integrazione con i processi e gli applicativi aziendali
  • raccolta e analisi avanzata dei dati
  • sicurezza e semplicità di utilizzo

Un investimento a prova di Digital Transformation, che rientra inoltre tra gli investimenti previsti dal piano Industria 4.0 che hanno diritto al Credito d’Imposta: sono infatti detraibili al 50% per la parte hardware, e al 20% per la parte software.

Gli ambiti di utilizzo e le tipologie

Tanti gli ambiti di utilizzo, grazie alla natura versatile modulabile a seconda dell’uso, a vantaggio non solo del dipendente, che accede in tutta sicurezza e maggiore flessibilità, al contenuto del Locker, ma anche delle aziende che possono tracciare i device aziendali, gestendo al meglio, sostituzioni e assegnazioni.

Tra le differenti tipologie di Smart Locker:

  • Asset Management: per la gestione degli asset aziendali, con consegna, ritiro e sostituzioni
  • Parcel Locker: come pick-up point per gli acquisti online
  • GDO: per la consegna della spesa con moduli refrigerati e congelati 
  • Logistica: per la distribuzione di DPI in azienda
  • Mensa & Smart Canteen: per la consegna di food box acquistate online
  • Daily Locker: per il deposito di beni personali

Npo Sistemi, da sempre portavoce di innovazione, come System Integrator e come Consultant è il partner ideale per integrare tali soluzioni nei processi e con gli applicativi in essere dal Cliente, rendendoli perfettamente inseriti nell’ecosistema dell’azienda.

Approfondisci nella presentazione dedicata

In evidenza

Articoli correlati

Ransomware, tutto quello che c’è da sapere
Ransomware, tutto quello che c’è da sapere
Ripartire dalle competenze e tracciarle con il tool giusto. L'intervista a Gianluca Villa, il volto di Npo
Ripartire dalle competenze e tracciarle con il tool giusto. L'intervista a Gianluca Villa, il volto di Npo
Dematerializzazione vs digitalizzazione:  siamo sicuri di conoscere le differenze?
Dematerializzazione vs digitalizzazione: siamo sicuri di conoscere le differenze?