Digital Transformation e digitalizzazione: facciamo ordine

30 settembre 2021
Digital Transformation e digitalizzazione: facciamo ordine

 

Consapevolezza per guidare il cambiamento

Sono tra le parole più cercate oggi, se ne parla ovunque e rientrano forse tra gli obiettivi più ambiti dalle aziende oggi.

Sono la Digital Transformation e la Digitalizzazione. Ma c’è una differenza tra le due o sono semplicemente una la traduzione dell’altra?

Tante tra le ricerche degli ultimi due anni parlano di Digital Transformation non solo come un concetto agognato, ma anche definendo le percentuali dei progetti naufragati, intorno al 90%. Ma qual è la ragione di questa percentuale? Una prima causa può forse essere la carenza di condivisione semantica delle parole, ma non solo.

Come spesso accade, infatti, fare ordine sulle differenze semantiche aiuta anche a chiarire natura e forza dei termini, per una migliore messa a fuoco. Sì, perché tanto se ne parla è vero, ma direttamente proporzionale al clamore dei due concetti, è la tendenziale confusione nella vera applicazione e adozione di questi.

Se infatti la digitalizzazione porta a un forte accento della parola digital, in Digital Transformation, l’accento cade invece sulla trasformazione, sull’evoluzione e il passaggio verso un cambiamento al digitale appunto.

E un cambiamento negli ultimi anni c’è stato sì, ma davvero forse le tecnologie sono state molto più rapide ad abbracciarlo di quanto la società fosse pronta a respirare, comprendere e adottare, creando così una sorta di sfasamento tra chi sviluppa e chi vorrebbe cambiare.

Questo non dovrebbe però sorprendere, perché la tecnologia è sì un forte abilitare, ma importante è anche la mano che la guida e che, di conseguenza, è in grado di valorizzarla.

E quindi il punto non è tanto l’adozione, quanto l’introduzione di cambiamenti organizzativi e sociali che rendano questa evoluzione sostanziale.

Perché alla base di ogni processo di trasformazione si sono le persone, di parla infatti di People Transformation, ecco perché, per abilitare, davvero, la Digital Transformation, serve aiutare le persone, attraverso la formazione, al Change Management, al cambio di prospettiva.

Per evitare che la percentuale di cui abbiamo parlato continui ad alzarsi, serve ripensare processi produttivi, relazioni e competenze tra le persone. Serve pensar processi già in maniera digitale: non semplicemente una trasposizione di questi.

Vanno in questa direzione piattaforme di gestione di documentale e gestione dei workflow che gestiscono in maniera controllata flussi e processi, integrandosi perfettamente con quanto già in essere in azienda.

Tra queste, la piattaforma scelta dal Gruppo Ricoh è DocuWare, una piattaforma di gestione dei documenti e di automazione dei workflow che consente di acquisire, elaborare e utilizzare in modo efficiente le informazioni aziendali.

Di questo, e di tanto altro, si è parlato nel corso del Webinar organizzato da Npo Sistemi “Dematerializzazione: il primo step verso la Trasformazione Digitale”.

Scopri di più guardando il video completo del webinar

In evidenza

Articoli correlati

VIDEO. Digital workplace e sostenibilità: Stefano Lombardi, Marketing Director, a #EdicolAperta
VIDEO. Digital workplace e sostenibilità: Stefano Lombardi, Marketing Director, a #EdicolAperta
Il nuovo digital workplace, come sono gli uffici di oggi
Il nuovo digital workplace, come sono gli uffici di oggi
Identity of things: perché oggi è così importante
Identity of things: perché oggi è così importante